Politica sulla qualità

TR-Testmark_9000006008_EN_CMYK_with-QR-Code.jpg
DOCUMENTO PROGRAMMATICO PER LA QUALITÀ, LA SICUREZZA, L’AMBIENTE E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE
 
Dal 2014 Gruppo Vecchiato Robis ha posto le persone e l’ambiente al centro del proprio piano di sviluppo dandosi come obiettivi:
 
  • il miglioramento delle condizioni di lavoro dei propri dipendenti e collaboratori
  • il miglioramento delle condizioni di lavoro dei propri clienti
  • riuscire a premiare la meritocrazia in modo democratico e trasparente
  • elevare i propri standard qualitativi di sicurezza
  • elevare i propri standard qualitativi nella gestione degli scarti di produzione 
  • distribuire prodotti a ridotto impatto ambientale  
 
Tra il 2014 ed il 2016 il Gruppo ha investito per digitalizzare completamente i propri reparti produzione, aftersales e service dotandosi di device mediante i quali un’apposita App permette la gestione e la compilazione di tutte le commesse interne e dei rapportini di lavoro esterni.
Oltre ad eliminare lo spreco di carta questo investimento ha prodotto una gestione smart dei processi permettendo:
 
  • l’invio in tempo reale al cliente dei rapportini d’intervento in pdf al momento della chiusura del lavoro
  • una performance di livello superiore riservata ai clienti, i quali hanno visto ridursi grazie alla digitalizzazione i tempi medi di attesa per ricevere un preventivo lavori in caso di guasto ad un carrello elevatore
  • di avere sempre disponibili una serie di report automatici e personalizzati sui KPI aziendali che consentono di monitorare costantemente i processi senza spreco di risorse 
 
Tra il 2017 ed il 2019 il gruppo ha fatto un ulteriore investimento informatizzando il reparto commerciale e compiendo un salto di qualità nella digitalizzazione di tutti i restanti processi operativi a beneficio del lavoro dei dipendenti e della qualità del servizio offerto ai clienti. In particolare sono stati realizzati:
 
  • una App commerciale che integra operation e CRM al fine di migliorare il lavoro dei venditori e la relazione con i clienti
  • un portale web al quale i clienti possono accedere e trovare in pdf tutti i documenti relativi ai loro carrelli elevatori, archiviati per singola matricola 
  • una web App dalla quale i carrellisti possono aprire un ticket di richiesta intervento al nostro centro assistenza 
 
Per quanto riguarda l’ambiente, la salute e la sicurezza il Gruppo ha tracciato una linea che sta percorrendo da alcuni anni e che è possibile riassumere nei seguenti passaggi:
 
  1. Dal 2015 la direzione commerciale ha puntato con decisione sulla promozione di carrelli elevatori usati ricondizionati. Sono stati fatti investimenti sulla qualità dei componenti e dei processi di lavoro in modo da proporre ai clienti prodotti certificati, indistinguibili dai nuovi, con garanzia 24 mesi
  2. Nel 2016 a seguito di analisi interna, la gestione dei rifiuti è stata affidata ad un solo fornitore certificato e qualificato. Sono state create due zone dedicate alla raccolta degli scarti di lavorazione, una nel settore di produzione degli accumulatori ed una in officina. La direzione ha provveduto a redigere un manuale per codificare le procedure di smaltimento e tutto il personale è stato adeguatamente formato. Ai preposti è stato affidato il compito di vigilare sul rispetto delle procedure ed è stato attivato un regime sanzionatorio interno in caso di negligenza
  3. Nel 2018 e nel 2019 Veyal, l’azienda commerciale del Gruppo, ha investito oltre mezzo milione di euro importando, prima in Italia, una nuova gamma di carrelli elevatori alimentati da accumulatori a Litio Ferro Fosfato. Questi accumulatori oltre ad azzerare l’immissione di Piombo in ambiente riducono del 30% il consumo energetico, sono certificati contro i rischi incendio ed esplosione, si ricaricano al bisogno eliminando il pericolo correlato alle operazioni di cambio batteria
  4. Nel 2019 il Gruppo ha investito in una campagna di comunicazione web, social e off line finalizzata alla promozione dei prodotti ricondizionati e al litio, veicolando i benefici per gli operatori ed il valore aggiunto per la collettività in termini di maggiore sicurezza e ridotto impatto ambientale