17 Oct 2018

Carrello Elevatore In Sicurezza.

I consigli per i nostri clienti.

carrello elevatore.png
Purtroppo gli incidenti accadono.
Accadono per negligenza delle aziende, accadono per superficialità degli operatori, accadono per l’impossibilità di adeguare strutture, impianti e macchinari agli standard di sicurezza necessari a sostenere i ritmi produttivi dei nostri tempi. Maggiore è il numero delle variabili coinvolte nell’evento tanto più gravi rischiano di essere le conseguenze.
L’interazione tra l’uomo, il carrello elevatore e lo spazio circostante rappresenta certamente un potenziale pericolo sul luogo di lavoro.

Le aziende hanno tre obblighi, il primo di legge, gli altri due morali:
* Rispettare la normativa
* Tutelare la salute dei lavoratori
* Tutelare i propri manager responsabili penalmente in caso di grave infortunio conseguente all’incidente.
 
Questi obblighi sono regolati da normativa ridondante e confusa, spesso genericamente riferita a macro categorie di macchinari e attrezzature, all’interno della quale non è semplice comprendere al di là del buon senso quali siano le reali prescrizioni.
Ricordiamo che il D.Lgs 81/08 per l’infortunio di un dipendente imputa al datore di lavoro e ad eventuali dirigenti coinvolti a vario titolo, la responsabilità penale per le mancanze di prevenzione e protezione che dovessero essere riscontrate.
Proprio la dicotomia tra norme poco chiare e precisa responsabilità individuale dei manager può rappresentare il rischio maggiore in sede processuale, ancor più da quando sono state introdotte le linee guida ISPESL, per autodefinizione “suggerimenti e consigli” in materia di sicurezza inerente al carrello elevatore, ma di fatto estensione dello spettro di controlli e attenzioni che il datore di lavoro deve giustamente porre in essere.
Pertanto si evince quanto possa essere utile individuare un protocollo efficace a maggior tutela di tutte le parti in causa.

Ai nostri clienti consigliamo di operare in questo modo:

1. Acquistare o noleggiare un carrello elevatore marchiato CE (adeguare il mezzo agli standard stabiliti dal D.Lgs 81/08 risulta molto oneroso e spesso insufficiente)
2. Far conseguire al carrellista l’abilitazione all’uso del carrello elevatore mediante apposita formazione di 16 ore (8 teoria + 4 pratica) – abilitazione da rinnovarsi ogni 5 anni (D.Lgs 81/08)
3. Delimitare e segnalare gli spazi di manovra del carrello elevatore distinguendo le aree di percorrenza, carico/scarico, stoccaggio
4. Effettuare i controlli trimestrali delle catene come prescrive l’art.179 dpr 547/55 e di tutti i componenti del carrello elevatore soggetti ad usura che possono pregiudicarne l’utilizzo in sicurezza, verificare trimestralmente che i sistemi di sicurezza integrativi previsti dal D.Lgs 81/08 come adeguamento alla normativa CE siano in efficienza
5. Affidare il controllo delle sicurezze del carrello elevatore ad un soggetto terzo che sia definibile oltre ogni ragionevole dubbio, esperto dell’oggetto e della materia
6. Conservare a bordo del carrello elevatore copia del rapportino dell’ultimo controllo effettuato
7. Archiviare la documentazione relativa al carrello elevatore in un dox, seguendo questo schema:

a. Certificato CE
b. Manuale di uso e manutenzione
c. Rapportino di consegna del carrello elevatore rilasciato al momento dell’acquisto che ne attesta la funzionalità di tutti i sistemi di sicurezza
d. Eventuali certificati di garanzia rilasciati dal fornitore
e. Eventuale copia del contratto di assistenza programmata stipulato con un manutentore esterno
f. Copia dei rapportini di verifica delle sicurezze “check list”, dal più datato (retroattività di 5 anni) al più recente
g. Copia delle fatture o dei rapportini di intervento eseguiti per eventuali manutenzioni straordinarie


8. Sottoporre tutti i carrellisti al test anti droga annuale (D.Lgs 81/08)
 
Il rispetto di questa modalità operativa oltre a rappresentare un ottimo livello di prevenzione, offre un buon grado di tutela per il datore di lavoro e i dirigenti conivolti, nel caso in cui malauguratamente dovesse avvenire un incidente con infortunio.
 
 
Ufficio Marketing 

GRUPPO VECCHIATO ROBIS
commenta

Commenti

Non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto