05 Sep 2018

Carrelli Elevatori al Litio: quanto risparmio.

ita-thumb531.jpg
L’utilizzo del Litio negli accumulatori non rappresenta una novità, la tecnologia è commercializzata dal 1991 e ad oggi largamente diffusa per alimentare smartphone, tablet e laptop.
Siamo pertanto in grado di percepirne quotidianamente i vantaggi, primo fra tutti la possibilità di ricaricare velocemente e al bisogno il nostro telefono.
Mentre l’applicazione a strumenti che per il loro funzionamento necessitano di capacità modeste in termini di prestazioni e durata è efficace e consolidata nel tempo, la partita negli ultimi anni si è giocata su due manche. La prima: estrarre una quantità di kWh tale da poter muovere veicoli che in precedenza erano alimentati da motori termici o da accumulatori al Piombo; la seconda: farlo per una quantità di tempo che rendesse competitivo l’impiego del Litio rispetto alle tecnologie preesistenti, surclassandole poi grazie ai minori costi operativi, il maggior comfort di utilizzo ed il ridotto impatto ambientale.
Sfida vinta.
Nel settore dei carrelli elevatori le performance migliori sono fornite dagli accumulatori composti da Litio Ferro Fosfato che garantiscono 22.000 cicli di carica pari ad oltre 20 anni di lavoro, contro i 2.500 cicli delle batterie a Ioni di Litio e i 1.500 cicli delle batterie al Piombo e Acido. Inoltre la batteria a Litio Ferro Fosfato è priva di emissioni gassose, pertanto non comporta alcun rischio di esplosione.
 
Per capirne le reali potenzialità è necessario contestualizzare l’utilizzo che viene fatto del mezzo.
Analizziamo due possibili casi ponendoci la domanda corretta e cioè, non quanto costa ma quanto risparmio genera un carrello elevatore di questo tipo?
Perché di risparmio si tratta, sempre e comunque.

• 1° caso: ACQUISTO DEL CARRELLO ELEVATORE PER USO NORMALE (< 8h lavoro al dì)

-La postazione di carica non è più necessaria, non ci sono da affrontare spese per l’impianto di aspirazione e non vi sono i costi occulti derivanti dal vincolo di un’area del magazzino
-L’assorbimento energetico è inferiore del 30% rispetto ad una batteria al Piombo
-La batteria non necessita di alcuna manutenzione, non bisogna fare il rabbocco dell’acqua, aggiungere acido, pulire ed ingrassare i poli, operazioni che per mantenere l’efficienza delle batterie al      Piombo andrebbero fatte ogni 15 giorni
-La batteria dura più di 20 anni. Non si rende necessario sostituirla prima del carrello elevatore
-Caricando la batteria al bisogno, senza attendere necessariamente la scarica completa, è garantita sempre la piena operatività

IN 8 ANNI DI SERVIZIO DEL CARRELLO ELEVATORE SI ACCUMULA UN RISPARMIO DEL 10% SUL TOTALE DEI COSTI: COSTO DI ACQUISTO + COSTI OPERATIVI

• 2° caso: ACQUISTO DEL CARRELLO ELEVATORE PER USO INTENSIVO (> 8h lavoro al dì)
 
In aggiunta ai vantaggi precedenti:

-Non serve una seconda batteria per andare oltre le 8 ore di lavoro
-Non serve una postazione con rulliera per il cambio batteria
-Non si perde almeno mezz’ora al giorno per cambiare la batteria
-Non vi sono i rischi di infortunio operatore o danno alla batteria correlati alle operazioni di scambio

IN 8 ANNI DI SERVIZIO DEL CARRELLO ELEVATORE SI ACCUMULA UN RISPARMIO DEL 50% SUL TOTALE DEI COSTI: COSTO DI ACQUISTO + COSTI OPERATIVI

Naturalmente il cliente può optare per una scelta diversa noleggiando il carrello elevatore.
In questo caso parte del beneficio economico non viene percepito in modo diretto dal conduttore poiché il maggior costo dato dalle tecnologie precedenti rientra nel canone di noleggio e pertanto è solito essere sostenuto dal locatore.
Certo permangono vantaggi quali il comfort d’uso, la riduzione dei rischi ad esso connessi e l’abbattimento della spesa in energia e manodopera improduttiva.
Facciamo comunque due conti prendendo ad esempio un mezzo standard facilmente confrontabile, un carrello frontale con portata di 16 quintali alimentato da batteria al Piombo/Acido.

• Per un uso normale (un turno di lavoro) la media dei top brands propone un canone intorno ai 500,00 €/mese*
• Il canone si alza intorno ai 630,00 €/mese* se viene fornita la doppia batteria con postazione di cambio (due o più turni di lavoro)
 
Proporio in virtù dei minori costi operativi, il canone di noleggio di un carrello elevatore di pari caratteristiche ma con accumulatore al Litio Ferro Fosfato, è proposto allo stesso prezzo dei carrelli con batteria al Piombo.

Per calcolare il risparmio potenziale del vostro impianto scrivere a commerciale@veyal.com o chiamare il numero 049.8076551 prenotando la visita di un nostro consulente.

 
*prezzi indicativi non riferibili a specifiche proposte commeciali 
 
Andrea De Antoni
General Manager
GRUPPO VECCHIATO ROBIS
 
commenta

Commenti

Non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto